10 giorni senza mamma

Domenica al cinema, serata speciale solo io, lo spiaggione e coso1. Visto l’occasione rara di avere con noi solo un figlio, ho scelto IO il film, cosa a me tendenzialmente impossibile da fare, a meno che non vada già a colpo sicuro e scelga i vari MARVEL- JUSTICE LEAGUE etc, così ho scelto il nuovo film con Fabio DeLuigi “10 giorni senza mamma”.

Chi poteva pensare che la scelta di un semplice film potesse portare così tante reazioni diverse.

Io: felicissima e sicura che avremmo riso come dei matti

Spiaggione: stranamente offeso “dimmi te il senso di fare un film del genere” “la tua è una provocazione” “mmmm beh cosa cambierebbe?dieci giorni senza te?siamo in grado di gestirci benissimo” glielo dite voi che non ho scritto io la sceneggiatura del film e che ho solamente scelto di andare a vedere un film comico?

Edoardo: andato in crisi ancor prima di entrare al cinema “non potevamo andare a vedere il film della bambina con il leone?” “mamma non puoi andartene via… lo sai che poi diventerebbe il caos” “mamma il papà non ci sgrida mai, ci sgrida solo quando tu lo guardi male” “mamma noi bambini abbiamo bisogno di regole e di affetto e tu ci dai tutto” Direi una bugia se non vi ammettessi che sotto sotto stavo gongolando come una matta.

Comunque….Oooooooo ma ragazzi è solo un film

Tra l’altro un film che fa morire dal ridere… vi consiglio assolutamente di andarlo a vedere.

Il film, naturalmente, racconta la storia di un padre assente perché totalmente dedito al lavoro e di una mamma che, stanca forse di essere trasparente agli occhi del marito che non riconosce il suo impegno, decide di andar via 10 giorni con sua sorella. Nel film il papà deve imparare a conoscere i suoi tre figli e a chiedere scusa per tutte le sue mancanze. Chi di noi non vorrebbe farlo? Sfido chiunque a non pensare oddio cosa succederebbe se lo facessi io? Perché diciamolo… possiamo avere il marito migliore del mondo ma come noi mamme non c’è nessuno…. noi mamme abbiamo i SUPERPOTERI!

Se le reazioni alla scelta del titolo sono state quelle che vi ho descritto prima, all’uscita alcune sono semplicemente cambiate e altre invece peggiorate.

Io: continuavo a dire “ma quanto ho riso” incredula che un film potesse fami ancora ridere cosi tanto

Spiaggione: si gongolava tutto felice sapendo benissimo che non si sarebbe mai trovato nella sua situazione perché, a detta sua, il problema del protagonista era quello di non essere un “padre organizzato” e che se Fabio DeLuigi fosse stato organizzato come lui tutto questo non sarebbe successo, ah scusate mi sono dimenticata di dirvi che una delle caratteristiche dello Spiaggione è la sua modestia!

Coso1: come me continuava a ridere, ma alla mia provocazione “allora Edo parto anche io” il suo musino dolce e felice si è automaticamente rabbuiato.

EDO:”STAI SCHERZANDO VERO? mamma noi non possiamo vivere senza di te, tu sei il pilastro della casa, se tu te ne vai crolla tutto ”

MAMMA: “dai Edo non esagerare, e poi c’è il papà scusa , se io sono il pilastro lui cos’è?”

EDO:” il tetto, lui ci protegge dalla pioggia della vita”

no va beh mio figlio ha un futuro garantito… scrivere i bigliettini dei baci perugina! Se dovessero fare una versione dei baci con le scritte per bambini sarebbe già assunto.

Lasciando stare questa piccola parentesi sulla carriera, già assicurata, di coso1 la domanda è questa può solo un titolo, un film, causare queste reazioni? Davvero noi mamme siamo il pilastro delle nostre case? Voi avete già visto il film? Cosa ne pensate?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...